Arancia rossa

Blood Orange

Nome botanico: Citrus sinensis

Sinonimi:
Arancia moro
Arancia tarocco
Arancia sanguinello

Introdotti in Europa dai crociati nell’XI secolo, gli agrumi furono coltivati in molte zone dell'Europa meridionale per scopi medicinali.
La scorza del Citrus sinensis, contiene bioflavonoidi degli agrumi e, in alcune varietà, compresa l'arancia rossa, le antocianidine.

Funzioni:
La scorza d’arancia è impiegata tradizionalmente per il mantenimento dell’appetito. Una monografia del Ministero della Sanità canadese illustra l’utilizzo dei bioflavonoidi, componente attivo dell’arancia rossa, come fonte di antiossidanti.
Il Ministero della Salute italiano promuove l’uso dell’arancia rossa per favorire la funzione digestiva.

La descrizione presentata nel glossario dei nutrienti ha scopo esclusivamente informativo. Si basa su riferimenti scientifici e/o convenzionali ampiamente disponibili. I livelli variano da prodotto a prodotto. L’ingrediente contenuto nel prodotto non è volto a prevenire, trattare, curare o alleviare i sintomi clinici ivi descritti.