Valeriana

Valerian

Nome botanico: Valeriana officinalis

Viene impiegata come rimedio fitoterapico almeno dall’antichità greco-romana. La pianta viene coltivata e raccolta per ottenere il rizoma e le radici essiccate a fini medicinali. I principali costituenti noti sono i
valepotriati, gli oli volatili e l’acido valerenico

Funzioni:
Il Ministero della Salute italiano promuove l’uso della radice di valeriana per favorire il rilassamento (sonno; in caso di stress).

La descrizione presentata nel glossario dei nutrienti ha scopo esclusivamente informativo. Si basa su riferimenti scientifici e/o convenzionali ampiamente disponibili. I livelli variano da prodotto a prodotto. L’ingrediente contenuto nel prodotto non è volto a prevenire, trattare, curare o alleviare i sintomi clinici ivi descritti.